FORMAGGI E BURRO D’AUTORE INCANTANO I PALATI A LUCCA

FORMAGGI E BURRO D’AUTORE INCANTANO I PALATI A LUCCA

 

A Lucca, all'enoteca di Michele Marcucci, Beppino Occelli protagonista con le sue creazioni!

   

degustazione lucca occelli

 

degustazione lucca occelli

 

degustazione lucca occelli

 

La degustazione di Formaggi e Burro Beppino Occelli inizia fuori dal locale e prosegue poi all’interno dove lo stesso Beppino Occelli introduce e offre assaggi dei formaggi speciali, come l’Occelli con Frutta e Grappa di Moscato, un formaggio stagionato almeno 12 mesi e affinato con Frutta e Grappa di Moscato, il pregiato Occelli al Barolo, affinato in vinacce di Langa arricchite con vino Barolo: solo alcuni esempi dei grandi prodotti Beppino Occelli apprezzatissimi dai tanti presenti.

 

degustazione lucca occelli

 

 

degustazione lucca occelli

Con i Formaggi Beppino Occelli le papille vanno in orbita!

 

beppino occelli lucca

L'Occelli con Frutta e Grappa di Moscato

 

L’evento della serata è stato documentato dal giornalista della Gazzetta di Lucca Aldo Grandi, che ha pubblicato una bellissima intervista a Beppino Occelli, nella quale ci introduce come è nata la sua personale storia del gusto; ecco un estratto:

 

"Probabilmente - spiega Occelli - c'erano formaggi che non esistono più per cui bisognava riscoprirli. Per otto anni di seguito ho, allora, fatto intervenire delle donne di Langa che erano quelle che lavoravano in campagna. Davo loro il latte e provavano a fare i formaggi. Finalmente, a inizi anni ottanta, abbiamo cominciato a sperimentare queste ricette. Sono nati i miei formaggi come il cusie che in piemontese vuol dire quello che c'è, ossia si prende tutto il latte avanzato della settimana avanzato e si fa una miscela unica da cui si ottiene un formaggio, il cusie che non ha bisogno di grosse quantità di caglio per essere fatto, bensì, essendo stato lì per alcuni giorni, la cagliatura è quasi naturale. Altro formaggio è il crutin che, praticamente, è un formaggino da un chilo circa che conteneva dei pezzi di tartufo vero di Langa e poi era stagionato nelle crutin, ossia nelle piccole cantine di tufo appeso così asciugava e non veniva mangiato dai topini".

 

degustazione lucca occelli

 

"Questi formaggi - aggiunge Occelli - li ho vissuti proprio come dei figli, dall'inizio, erano ancora in fasce quando li ho concepiti. Poi sono stati migliorati, studiati e la cosa di cui mi sono accorto subito è che non avevo più il latte giusto per riprodurre il formaggio che volevo io così abbiamo deciso di costruircelo, ossia di produrcelo acquistando le vacche e individuando i contadini giusti a cui affidarle. Oggi produciamo 18 formaggi autoctoni chiamiamoli così, nati da ricette avute da queste donne della Langa a cui mi ero affidato per avere ricordi di questi formaggi che non si producevano più. Il formaggio, per me, è un insieme di sensazioni che racchiudono una filiera molto complessa che deve essere anche equilibrata".

 

beppino occelli lucca

 

"Il formaggio - incalza l'artista - si costruisce già dal pascolo e dalla persona che segue il pascolo degli animali e che deve farli mangiare il giusto, farli brucare le erbe giuste, non farli distrarre. Io un artista? Non lo dico io né dipende da me, certamente bisogna avere tanta passione e essere affascinati da un settore che coinvolge la vita a stretto contatto con la natura. Poi è nato anche il burro che, di particolare, è idoneo ad accompagnare queste delicate pietanze, questi cibi di Langa come ad esempio i taglierini al burro con tartufo dove il burro deve entrare in punta di piedi altrimenti rischia di annullare il sapore e il profumo del tartufo. Io non ho badato a chi vendeva il mio burro, l'importante è che venissero e vengano rispettate le regole per una buona conservazione del prodotto".

 

degustazione lucca occelli

 

Trovate l’articolo completo di Aldo Grandi sulla Gazzetta di Lucca (http://www.lagazzettadilucca.it/rubriche/2014/03/beppino-occelli-artista-del-formaggio-e-del-burro/)

 

Ringraziamo L’Enoteca Marcucci per il materiale fotografico che potete trovare anche su Facebook

 

 

 

 

 

 

BEPPINO OCCELLI AGRINATURA S.r.l.

Regione Scarrone, 2 - 12060 Farigliano (CN) - Italy - Tel: +39 0173 746411 - Fax: +39 0173 746495
ufficiostampa@occelli.it - P.IVA: IT02736140043 - CF 02736140043 - REA 231956 - Reg. Imp. 02736140043 di Cuneo - Cap.soc. € 500.000,00 I.V.