Rubrica "Sapori e territori"

Rubrica "Sapori e territori"

La perfezione non esiste, è vero, ma quando due prodotti di qualità si fondono, converrete con noi che il risultato non può che essere eccellente. È il caso dell’Occelli® al Barolo, un formaggio di grande qualità e gusto che trae il suo sapore particolare dalle vinacce arricchite con Barolo DOCG.

Alla base dell’idea di Beppino Occelli c’è infatti il desiderio di caratterizzare uno dei suoi formaggi con l’indiscutibile valore di uno dei vini più buoni e famosi al mondo, appunto il Barolo. Una scelta che, oltre ad un forte legame con il territorio, mostra la grande capacità di Beppino di saper sfruttare nel modo migliore le eccellenze della sua terra, le Langhe, luogo d’elezione per la produzione viti-vinicola e patria proprio del pregiatissimo vitigno del Nebbiolo con il quale, in determinate aree, si produce il Barolo. Un vino, questo, nato a metà ‘800 grazie ai Falletti e all’intuizione della Marchesa Juliette Colbert che, con l’aiuto del conte Oudart, enologo francese, è riuscita a creare un vino adatto ai lunghi viaggi e capace di concorrere con i migliori rossi francesi, tanto da guadagnarsi l’appellativo di "vino dei re".

Langhe in autunno

Le Langhe, patrimonio dell’UNESCO dal giugno del 2014, sono il luogo ideale dove trascorrere una vacanza all’insegna della storia, della cucina e della tradizione, percorrendo alcune delle belle e tranquille strade che permettono di toccare magnifici paesini, arroccati su belle colline: partendo dalla sua “capitale” Alba, famosa tra le altre cose per il tartufo bianco, si può salire alla Morra, proseguendo per Barolo e Monforte, scendere a Dogliani, passare da Farigliano, sede dell’azienda Beppino Occelli, e proseguire per Benevello, Bossolasco, Murazzano e tornare verso Alba, percorrendo i crinali che sovrastano la Valle Belbo e permettono ancora di ammirare paesi come Mango, Neive e Barbaresco.

Serralunga d'Alba

Castello di GrinzaneUna bellissima zona, quindi, che offre la possibilità di coniugare arte e cultura con l’eccellenza culinaria. Le Langhe sono infatti ricche di castelli (dal Falletti di Barolo a quelli di Grinzane e Serralunga e della piccola Novello), paesaggi suggestivi grazie ai numerosi vigneti che dominano il panorama, ma offrono anche la possibilità di lasciarsi trasportare dal buon cibo (e vino!). Non mancano infatti le cantine, dove gustare i prodotti tipici e vini come Barbera, Barbaresco, Dolcetto, Nebbiolo e, ovviamente, il Barolo, che arricchisce le vinacce, come sottolineato prima, e impreziosisce uno dei formaggi speciali marchiati Beppino Occelli: l’Occelli® al Barolo.

Realizzato con latte di vacca, l’Occelli® al Barolo viene affinato per un lungo periodo nelle cantine di Valcasotto ed è proprio dopo questo passaggio che subentra il prezioso vino rosso e il formaggio subisce un trattamento speciale, che lo porterà ad acquisire quelle che sono le sue caratteristiche specifiche e lo renderà unico e inimitabile. Il prodotto viene infatti lasciato riposare nelle vinacce di Langa e Barolo per ben due mesi, periodo che lo porta ad assumere il suo tipico gusto dolce.

Un’intuizione, quella di Beppino Occelli, che ha portato l’Occelli® al Barolo ad ottenere anche alcuni importanti riconoscimenti a livello europeo, come quello di miglior formaggio “ubriaco” ricevuto nel 1999 da Slow Food e la medaglia d’oro all’edizione 2015-2016 del concorso internazionale di formaggi eccellenti World Cheese Awards.

Occelli al Barolo

  

BEPPINO OCCELLI AGRINATURA S.r.l.

Regione Scarrone, 2 - 12060 Farigliano (CN) - Italy - Tel: +39 0173 746411 - Fax: +39 0173 746495
ufficiostampa@occelli.it - P.IVA: IT02736140043 - CF 02736140043 - REA 231956 - Reg. Imp. 02736140043 di Cuneo - Cap.soc. € 500.000,00 I.V.